ilnardi.it
22 gennaio - i termovalorizzatori da soli non bastano
Lazio e Campania, il derby della spazzatura
Il temporeggiamento della politica fa perdere soldi e salute

Bisogna far presto e decidere. Nel Lazio vengono prodotte due milioni e mezzo di tonnellate lanno di mondezza. Deve arrivare al 40% di raccolta differenziata dei rifiuti. Deve smaltire 700 mila tonnellate lanno di cdr. La differenziata porta alla produzione di 100 mila tonnellate di combustibile da rifiuti (cdr) mentre dai residui dalla frantumazione degli autoveicoli fuori uso derivano la quasi totalità di 80 mila tonnellate lanno di fluff.

In questa emergenza-Lazio la Regione ha accettato di accogliere 5 mila tonnellate di cdr certificato dalla Campania.

Nel Lazio sono in funzione due termovalorizztori: San Vittore con due linee da 180 mila tonnellate lanno che sarà completato a luglio e Colleferro che riesce a smaltire 120 mila tonnellate lanno.

Sempre nel Lazio gli impianti che bruciano cdr garantiscono leliminazione di 482 mila tonnellate lanno. Se la regione riuscisse a cogliere lobiettivo del 40% di raccolta differenziata deve però vedersela con altre 400 mila tonnellate.

Se non dovessero raggiungersi gli obiettivi di differenziata e produzione di cdr cè il rischio che si continui nel produrre rifiuti-spazzatura, tal quale, per le dieci discariche collocate a Viterbo, Civitavecchia, Bracciano, Guidonia, Colleferro, Albano, Malagrotta, le due di Latina e a Roccasecca.

Una situazione certo non rosea nella quale però predisporre un piano di smaltimento per la Campania deve essere un imperativo categorico per il sistema-paese.

Il dibattito politico invece di trovare soluzioni pensa a responsabilità pregresse e se la prende con il ministro Pecoraro Scanio che vuole far dimettere. Il ministro dei Verdi si difende debolmente additando al regime commissariale della Campania la mancanza di decisioni.

Ma la vera responsabilità imputata ai Verdi oggi è di aver rallentato l'accettazione del sistema di gestione dei rifiuti realizzato con gli inceneritori-termovalorizzatori, così come gli impianti di preselezione. E anche così è risibile la responsabilità di un partito di minoranza in un vuoto decisionale che trova responsabilità in quei gevernatori che hanno consentito che i possessori di discariche si arricchissero rallentando i tempi di decisioni sull affare mondezza. Appunto affare.