ilnardi.it
20 dicembre - Locale ma totale
Affari comuni in società dei municipi
Il chiasmo dei nostri campanili

La nostra è una società liquida. Manca un vero centro di guida e cresce il potere delle oligarchie locali. A dirlo è il primo censimento delle società pubbliche che rileva la presenza di oltre 4 mila società aventi come soci i Comuni, Province e regioni, in cui operano più di 7.200 consiglieri di nomina pubblica. Intanto si avvicina il termine per attuare il taglio ai Cda prefisto dalla Finanziaria 2007. Gli adeguamenti devono scattare entro giovedì, e nelle grandi città occorre una riduzione media del 25% degli incarichi.
Oltre 6 mila tra consorzi e società hanno tra i loro soci la pubblica amministrazione.