ilnardi.it
19 agosto - Soldi
Regione Lazio, "razionalizzare gli accreditamenti"
Un programma da lacrime e sangue quello del bilancio approvato e delle stime successive

Facciamo poche telefonate e risparmiamo sulla benzina. Appare un clima di piena austerità quello annunciato ulteriormente dalla Polverini dopo l'approvazione della manovra di bilancio.

Riduzione del parco macchine di rappresentanza: da 36 a 25. I telefonini dati a dirigenti, consiglieri passano da 175 a cento. Si vuole chiudere la sede del Consiglio regionale di rappresentanza in via Poli. Tutto questo si inserisce nel taglio dei costi di venti milioni in sedi per l'affitto dei locali di sola rappresentanza.

Sulla Sanità si conferma di accentrare le Asl, dalle attuali dodici alle otto in progetto. Tagliare i piccoli ospedali per farli diventare presidi sanitari territoriali di prossimità. E poi la nota questione degli accreditamenti: stabilire criteri unici per decidere - in termini politichesi vien detto "razionalizzare" - sui 7 mila provvisori attualmente operativi.