ilnardi.it
00 - decozione e stagnazione
Per l'Italia gli esami non finiscono mai ...
... Anche perché veniamo spesso bocciati, anche se ci siamo affidati a quei secchioni dei tecnici

Deve convincere gli americani a investire in Italia, ma il mostro costruito dalle finanze internazionali continua spargere veleno. Mari Monti ha un difficile compito, oggi, 13 luglio, nel convegno a porte chiuse di Allen Conference a Sun Valley. Moody declassa di due scalini i titoli di Stato italiani che passano da A3 a Baa2. Moodys spiega che ci sono ''segnali di erosione'' sul fronte degli investeminti esteri. In più la Grecia e la Spagna sono vicine. Una botta alla nostra classe dirigente non poteva mancare da Moodys quando dice che cè stato un ''deterioramento delle prospettive economiche nel breve termine''. Come dire non si è stato in grado di dare risposte immediate a problemi immediati che dessero nuovamente fiducia alle tensioni interne del paese ancorché a quelle dei mercati. Infatti si ribadisce: ''clima politico che, con l'avvicinarsi del voto della prossima primavera è fonte di un aumento dei rischi''. In sostanza, siamo fermi a novembre 2011: Sempre da Moodys: ''i rischi che gravano sull'attuazione delle riforme restano considerevoli''. Pare proprio che a Moodys non vada giù litalianata di spalmare gli effetti del pareggio di bilancio da raggiungere nellambito dei prossimi due anni.